É il vostro primo viaggio, vero? Se state pensando a cosa mettere in valigia, a come muoversi questo é il posto giusto. In questo breve (ma non troppo) articolo cercherò di darvi alcuni spunti e proverà a rispondere ad alcuni dubbi e domande che spesso (l’ho fatto anche io!) accomunano le neomamme. Esistono alcuni accorgimenti […]

É il vostro primo viaggio, vero?

Se state pensando a cosa mettere in valigia, a come muoversi questo é il posto giusto.

In questo breve (ma non troppo) articolo cercherò di darvi alcuni spunti e proverà a rispondere ad alcuni dubbi e domande che spesso (l’ho fatto anche io!) accomunano le neomamme.

Esistono alcuni accorgimenti per prepararsi al meglio ad un viaggio con un bambino piccolo.
Di seguito 6 consigli essenziali.

1. Fatelo e basta!

Nonostante l’idea di viaggiare con i bambini possa spaventarvi, la cosa più importante da ricordare è questa: il viaggio finirà. Arriverete a destinazione. Sopravvivrete.

2. Prendetevela con calma

Siete abituati a scendere di corsa dall’aereo, a fare lo slalom tra le persone in aeroporto, a guardare continuamente l’orologio? Rassegnatevi: quel capitolo della vostra vita si é concluso. Prendetevela con calma, non c’é nessuno a ricorrervi.

Se dovete prendere delle coincidenze con autobus, metro, treni cercate di programmare tutto prevedendo lunghi tempi tra una corsa e l’altra. Solo così potrete stare veramente tranquille.

3. Non esagerate con i bagagli

Ricordate che potete acquistare quasi tutto anche all’estero. Probabilmente non troverete le stesse marche, ma vi adatterete. I pannolini sono spesso fonte di preoccupazione, in quanto può essere difficile trovare marche 100% uguali a quelle che usate. Ma non vi preoccupate, la globalizzazione non ha solo degli evidenti svantaggi ma anche molti vantaggi: come quello di trovare marche simili se non le stesse in tutti i supermercati.

4. Hotel o appartamento?

Gli hotel hanno i loro vantaggi (servizio in camera, ristorazione, baby sitter, ecc.), ma le case vacanze vi consentono di fare davvero come se foste a casa vostra, ad esempio permettendovi di cucinare in caso il vostro bambino segua una dieta speciale. Valutate attentamente i pro e i contro prima di scegliere.

5. Mare o piscina?

Anche se avete in programma di trascorrere gran parte del vostro tempo in spiaggia, è bene controllare se è presente una piscina. A molti bambini piace giocare in mare, altri, inizialmente lo detestano. Per i più piccoli, la piscina è perfetta per rinfrescarsi, scatenarsi… ed esaurire le energie.

6. Carrozzina, passeggino o marsupio?

Questo è uno dei più comuni dilemmi!
La soluzione dipende molto da dove andate. Starete sempre su strade asfaltate o uscirete anche fuori strada, magari su sentieri accidentati? Sarà umido, o piuttosto freddo? A che cosa è abituato il vostro bambino? Un passeggino leggero è spesso la soluzione più versatile. Sono facili da trasportare e potete portarli con voi fino all’imbarco; possono essere utilizzati come lettino per un pisolino; sono leggeri e traspiranti, ma possono essere isolati con coperte e un telo per la pioggia; infine, si adattano a quasi tutti i tipi di terreno.

La mia lista di consigli per viaggiare con i bambini piccoli finisce qui.

Commentate, ditemi cosa ne pensate e se avete altri suggerimenti/consigli o volete semplicemente raccontare la vostra esperienza fatelo!