La guida completa! Compila il form e scarica la guida completa, leggila con calma quando puoi. Non sempre adesso, è il momento giusto, lo so ;) Per cosa useremo questi dati Queste informazioni verranno utilizzate anche per offrirti messaggi personalizzati di tuo interesse. La tue scelte sono importanti per noi! Scegli quali vantaggi vuoi avere […]

Recenti studi hanno dimostrato che ascoltare la musica in età neonatale sviluppa la capacità di comunicazione, stimola le capacità cognitive e inoltre ha un potere rilassante.

Canticchiare una filastrocca o una dolce ninnananna aiuta molto a calmare i bambini piccoli più che parlargli quindi quando i neonati danno segni di disagio, provate a cantare anziché parlargli.

I suoni e i rumori sono fondamentali per il piccolo, sin dai primi giorni proponetegli, tramite internet o app del cellulare, una playlist di rumori bianchi che riproducono i rumori del ventre materno, il rilassamento è assicurato.

Le ninna nanne per bambini sono tante, e secondo quanto ho riscontrato io non ce né una che funziona universalmente per tutti i bambini, occorre trovare quella più appropriata e per farlo vi do un elenco di caratteristiche che dovrebbero possedere per avere un effetto rilassante:

Ricordate di vivere questo momento come di condivisione, affetto e relax, è il momento in cui salutate il piccino fino al giorno seguente e non quello in cui tirate un respiro di sollievo perché la giornata è finita, quello potrete farlo dopo.

Elemento indispensabile per il suo totale abbandono e fiducia nell’addormentarsi è la voce di un membro della famiglia che il piccolo riconosce.

La melodia, è di solito una melodia di breve durata, molto dolce, che si ripete come un mantra.

Deve seguire un ritmo lento e deve risultare priva di salti ritmici, causa questi ultimi di eccitazione.

Le parole che la compongono devono essere bisbigliate, cantate in modo appena percettibile, ai limiti della cosiddetta soglia di percezione. Inoltre ciò che conta è la musicalità delle parole, non tanto le parole in se.

Non è il contenuto ma la melodia che lui ricorda e riconosce come rilassante, quindi potete già in gravidanza ascoltare delle canzoni in particolare da proporre al piccolo, non stupitevi se si innamora di pezzi che di rilassante hanno poco, e sempre lui a fare la sua scelta. Sembra una stranezza ma la mia piccolina si rilassa con “Voglio ballare con te” di Baby k. La ascoltavo spesso in gravidanza perché mi dava gioia, evidentemente lei o ha recepito, i primi mesi durante le crisi di pianto a volte solo quella canzone in loop la tranquillizzava, e quanto odiavo la pubblicità di youtube che a volte partiva e rovinava tutto il lavoro fatto.

Detto ciò potrete sbizzarrirvi e trovare insieme al vostro piccolo la canzone giusta per addormentarsi.

Io appena nata ho utilizzato molto le tradizionali “Stella Stellina” e “Ninna Nanna, ninna oh”, che mio marito le cantava con le strofe di Aldo Giovanni e Giacomo, vi lascio immaginare…

Successivamente grazie a Canzoni per bimbi.it nella smart tv abbiamo trovato la sua preferita in assoluto “L’elefante con le ghette”, la canzone con la quale la metto a letto tutte le sere nella sua culletta. Questo per dire che mi sono fatta guidare del suo istinto e da ciò che la faceva rilassare.

Quindi come sempre il mio consiglio è: osservate e ascoltate il vostro piccolino, canzoni classiche, canzoni per bambini ma anche quelle da canticchiare, lasciate a lui la scelta.

Evitate di addormentare il piccolo in braccio, mettetelo nella sua culla e cantate.

I neonati devono stare a contatto con la mamma ma devono anche acquisire indipendenza.

Tempo fa ho letto questa frase e mi sono innamorata:

“Immagina che chi ami sia una farfalla: se la tieni stretta muore, ma se la lasci libera di volare tornerà  per sempre da te!”

Ed è proprio così: prendete pure in braccio il vostro bambino, coccolatelo e baciatelo ma poi posatelo nella sua culletta, apprezzerà ancora di più quando tornerà fra le vostre braccia.

IL TESTO DI STELLA STELLINA

Stella stellina
la notte s’avvicina:
la fiamma traballa,
la mucca è nella stalla.
La mucca e il vitello,
la pecora e l’agnello,
la chioccia e il pulcino,
la mamma e il suo bambino.
Ognuno ha il suo piccino,
ognuno ha la sua mamma
e tutti fan la nanna.

IL TESTO DI NINNA NANNA NINNA OH (Versione Tradizionale)

Ninna nanna ninna oh, questo bimbo a chi lo do
Lo daremo alla befana, che lo tiene una settimana.
Lo daremo al lupo nero, che lo tiene un anno intero.
Lo daremo al buon Gesù, che lo tiene un giorno in più.
Ninna nanna, ninna oh, questo bimbo a chi lo do
Lo daremo alla sua mamma che le farà fare la nanna.

IL TESTO DI NINNA NANNA NINNA OH (Versione Aldo Giovanni e Giacomo)

Ninna nanna ninna oh, questo bimbo a chi lo do
Lo daremo alla befana, che lo tiene una settimana.
Lo daremo al lupo nero, che lo tiene un anno intero.
Lo daremo al buon Gesù, che lo tiene un giorno in più.
Ninna nanna, ninna oh, questo bimbo a chi lo do
Lo daremo alla moffetta, che lo tiene stretta stretta.
Lo daremo alla tartaruga, che lo tiene nella lattuga
Lo daremo al paparino, che se lo porta in motorino
Ninna nanna, ninna oh, questo bimbo a chi lo do
Lo daremo alla nonnina, che lo mette giù in cantina
Lo daremo al fratellino, che lo mette nel camino
Lo daremo al dottor Sirchioli, che lo impasta coi ravioli.

IL TESTO DELL’ELEFANTE CON LE GHETTE
L’elefante, l’elefante con le ghette
Se le leva, se le leva e se le mette
Se le mette e se le leva per potersi divertir
La balena, la balena poverina
Sa che l’acqua, sa che l’acqua le fa male
Quando arriva il temporale si nasconde in fondo al mar
Tre topini, tre topini in bicicletta
Fanno a gara, fanno a gara nel cassetto
Ma la pulce dispettosa il cassetto rovesciò
Due micini, due micini innamorati
Vanno a fare, vanno a fare la serenata
Alla Bella Addormentata che si è presa il raffreddor. Etchì!

Se proprio non avete un ugola d’oro ci sono sempre i carillon con una delle più conosciute e popolari ninna nanne, composta da Brahms nel 1868.

I am text block. Click edit button to change this text. Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Ut elit tellus, luctus nec ullamcorper mattis, pulvinar dapibus leo.

I am text block. Click edit button to change this text. Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Ut elit tellus, luctus nec ullamcorper mattis, pulvinar dapibus leo.