Il metodo si chiama “easy” e mai nome è stato più azzeccato!

È un metodo semplice che consiste nel creare una routine di eventi da ripetersi sempre nello stesso ordine durante la giornata.

Io lo dico sempre: è tutta questione di organizzazione e finalmente da quando è nata mia figlia parecchi libri che ho letto mi hanno dato ragione.

In particolare ne ho letto uno che mi ha cambiato letteralmente la vita: “Il tuo bambino: tutte le risposte. Dalla nascita ai tre anni” di Tracy Hogg.

Se siete in attesa o avete già tra le braccia un neonato vi consiglio di acquistarlo subito.

Il metodo si chiama “easy” e mai nome è stato più azzeccato!

È un metodo semplice che consiste nel creare una routine di eventi da ripetersi sempre nello stesso ordine durante la giornata. Di certo, non è un metodo a cui tutti i bambini si adattano immediatamente, ma il vantaggio di adottare il metodo di Tracy Hogg è proprio la sua flessibilità e possibilità di adattamento al temperamento del bambino.

Il metodo, si chiama EASY e lo ripeto (a costo di sembrare ripetitiva) è veramente facile perché già nel nome contiene la sua spiegazione:

“E” come EAT (mangiare in inglese)

La routine inizia con la poppata che si fa appena svegli.

“A” come ACTIVITY (attività in inglese)

Una volta riempita la pancia, il/la neonato/a ha bisogno di fare un po’ di movimento per aiutare la digestione.
Il tipo di attività (e la durata) dovrà naturalmente essere commisurata all’età del bambino.

“S” come “SLEEP” (dormire in inglese)

È necessario un sano sonno ristoratore prima di ricominciare la routine tutto da capo.

“Y” come YOU

Tu, mamma, adesso è ora di dedicarti un po’ di tempo.

Probabilmente adesso ti starai chiedendo “sì, ma quanto dura ogni fase?” e qui ritorniamo a quello che dicevamo prima: ogni bambino/a ha i suoi tempi e bisogna rispettarli.
La regola generale da seguire è di non imporre dei ritmi serrati ma di trovare insieme al proprio bambino o alla propria bambina un ritmo tutto vostro.

Qui di seguito vi faccio un esempio di giornata tipo con il metodo EASY.

Da 0 a 3 mesi (circa) la routine sarà più o meno questa:

7:00 Sveglia e poppata
7:45 Attività (cambio di pannolino e poco più)
8:40 Ora é tempo della nanna per lui
9:00 Lui dorme e tu ti riposi
10:00 Sveglia e poppata
10:45 Attività (cambio di pannolino e poco più)
11:40 Inizia la fase in cui provi a farlo dormire
12:00 Lui dorme e tu ti riposi
13:00 Sveglia e poppata
13:45 Attività (cambio di pannolino e poco più)
14:40 È tempo di un’altra nanna
15:00 Lui dorme e tu ti riposi
16:00 Sveglia e poppata
16:45 Attività (cambio di pannolino e poco più)
17:40 A questo punto un’altra nanna è necessaria
18:00 Lui dorme e tu ti riposi
19:00 Sveglia e poppata
19:45 Attività (bagnetto serale?)
20:00 Vi preparate alla nanna per la notte
22:00 Poppata in semiveglia

Ricorda:
durante la notte il neonato deve essere allattato nel sonno (sempre ogni 3 ore circa), o comunque al minimo di interazione possibile

Ricorda anche questo:
se devi cambiargli il pannolino durante la notte fallo tenendo la luce bassa, al semi buio, e cerca di non fargli fare nessuna attività.

A tutte le neomamme o “mamme per la prima volta” consiglio questo metodo e soprattutto consiglio di leggere il libro che per me è stato davvero illuminante.

In questo momento lo trovate su Amazon ad un prezzo veramente basso qui